La leggenda di Pegaso

La leggenda vuole che Pegaso, il mitologico cavallo alato, volò sopra il paesaggio sloveno, rimanendo impressionato dalle sue bellezze. Decise di avvicinarsi al suolo, ma volò troppo in basso e colpì con lo zoccolo i monti intorno all’odierna Rogaška Slatina, provocando lo spostamento degli strati geologici.

È così che sgorgarono in superficie le acque minerali naturali. Insieme alla leggenda nacque anche la storia dell’acqua minerale Donat Mg con i suoi molteplici effetti benefici.

Pegaz Rogaška Slatina
La leggenda narra che la sorgente dell’acqua minerale di Rogaška sgorgò quando Pegaso colpì con lo zoccolo il suolo, provocando lo spostamento degli strati geologici.
Zdravilna voda

Le origini delle sorgenti della salute

Le prime prove dell’esistenza di »acque curative« sono rappresentate da reperti celtici e monete romane. Nel 1572 l’alchimista elvetico Leonhard Thurneysser condusse la prima analisi dell’acqua che diede inizio alla storia documentata dell’acqua minerale di Rogaška. Nel 1680 il dottor Paul Sorbait, medico di corte e professore alla facoltà di medicina a Vienna, la descrisse nel volume Praxis Medicae, assegnandole così un posto onorevole nella prassi medica. Le sorgenti della salute venivano frequentate sia dalla nobiltà locale che dalle teste coronate e la fama dell’acqua benefica si sparse velocemente ben oltre le frontiere dell’impero asburgico. Grazie allo sviluppo della medicina fu necessario un approccio più dettagliato che nel 1685 spinse Johann Benedikt Gruendel, medico di Maribor, a pubblicare

una monografia sull’acqua di Rogaška Slatina, intitolata “Roitschocrene”. In essa descrisse nel dettaglio le proprietà chimiche e gli effetti benefici dell’acqua di Rogaška, che nel Settecento fu la terza acqua più venduta al mondo.

Per soddisfare l’aumentata domanda di questa acqua minerale benefica si dovette costruire un nuovo stabilimento per l’imbottigliamento, inaugurato nel 1904, poiché il metodo di imbottigliamento precedentemente in uso risultò troppo laborioso. Le bottiglie, riempite con l’acqua direttamente alla sorgente e disposte in vasche di legno,venivano poi portate nel magazzino centrale, dove venivano controllate, chiuse con sughero, adeguatamente etichettate, trasferite in casse e infine caricate su carri.

Podzemno čudo

Donat – una meraviglia sotterranea

Negli anni 1907/08 a Rogaška Slatina decisero di captare le sorgenti sotto la direzione dell’idrogeologo Joseph Knett. Nel 1908 trovarono, cogliendo di sorpresa tutti, una sorgente d’acqua altamente mineralizzata.Dalle profondità della terra sgorgò in superficie, in mezzo all’odierno parco termale, un’acqua minerale con un alto contenuto di magnesio. Grazie a questa sua particolarità e al vicino monte Donačka Gora l’acqua ricevette un nuovo nome – Donat.

Risanamento delle sorgenti

A causa del calo della quantità d’acqua nella sorgente si decise, subito dopo la seconda guerra mondiale, di risanare completamente le strutture della sorgente. L’idrogeologo e accademico Josip Bać presentò l’approccio delle trivellazioni in profondità, che presto si rivelò efficace. Negli anni 1952–1958 furono trivellati ben 41 pozzi esplorativi, che apportarono circa 60 metri cubi di acqua al giorno, cinque volte di più dell’acqua attinta prima dell’ultimo risanamento. Alcuni anni più tardi, precisamente nel 1967, si iniziò a ricavare le acque minerali naturali con profonde trivellazioni che consentirono di aumentare le capacità delle sorgenti. D’allora in poiDonat giunge in superficie da 280 a 606 metri di profondità.

In merito all’alto contenuto di magnesio fu successivamente aggiunto alla denominazione Donat il Venne così accentuato il fatto già noto che l’acqua minerale naturale di Rogaška vanta il più alto contenuto di magnesio tra tutte le acque minerali naturali.*

Sanacija vrelcev
Apolon Donat Mg

Apollo e Donat Mg

Il simbolo caratteristico dell’acqua minerale naturale Donat Mg rimane ancora oggi Apollo, dio della salute e della bellezza, il che si deve, secondo la leggenda, proprio a Pegaso.

Egli fu il primo a scoprire gli effetti benefici dell’acqua acidula di Rogaška, che convinse anche il dio greco. A causa di quest’acqua minerale naturale Apollo infatti rinunciò all’acqua dal sacro monte Elicona, rimanendo così il simbolo della Donat Mg.

*I dati comparativi esaminati comprendono tutte le acque minerali naturali riconosciute e disponibili sul mercato comprese nel registro dell’UE.